Quando una veg-valigia entra nelle scuole per scoprire il magico mondo delle emozioni

“Una candela in mano e un sottofondo musicale mi accompagnano nell’apertura del sipario; con ironia e comicità mi trasformo in un domestico cinese , un finto mafioso siciliano o nel professor Gnegne, che impartisce lezioni di storia, rivisitata in una nuova chiave. Negli sketch non manca il maialino Gorgo, amico di infanzia di uno dei personaggi e suo compagno di giochi. Racconto la mia visione di zoo, circhi e allevamenti in chiave divertente, in modo che il messaggio del rispetto passi con ironia e senza pesantezze. Durante lo spettacolo viene proiettato anche un video, che presenta Gorgo, il maiale conosciuto nel rifugio di Ippoasi, per collegare un fatto scenico alla realtà e altri personaggi realmente esistenti del mondo scientifico e medico, che presentano il loro punto di vista”.

Questo è un piccolo frammento dell’intervista che trovate sul N15 di FunnyVegan a Federico Pastore, un “attore di scuola”, come ama definirsi, che gira tra le elementari con la sua veg-valigia, portando tra i banchi messaggi di accoglienza e accettazione delle diversità.