Se l’importanza di concetti come riuso e riduzione degli sprechi è diventata patrimonio comune è anche grazie a persone come Donatella Pavan, giornalista che dal 1998 è impegnata nella diffusione della cultura della sostenibilità. Blogger della sezione Ambienti&Veleni del Fatto Quotidiano, collaboratrice della Stampa, di Elle, di Repubblica e di molte altre testate sempre su tematiche legate alla green economy e alle energie rinnovabili, è dal 2014 alla guida dell’associazione Giacimenti Urbani, fondata insieme a Gianandrea Rossi, Andrea Bonessa e Valeria Bonghi.

Spiega Pavan: “Dopo aver passato anni a fare ricerche su temi come il vivere sostenibile, l’uso corretto dell’energia e la mobilità dolce, dopo aver conosciuto decine e decine di artigiani, realtà imprenditoriali e associazioni attive in questo campo, mi sono resa conto di quanto sarebbe stato interessante creare una rete che li mettesse tutti in contatto. A fare da trait d’union sono principi come la cooperazione, il rispetto per l’ambiente, il territorio e le persone, l’uso di energie rinnovabili e l’efficienza energetica, ma anche la cultura della riduzione, del riuso, della riparazione e ancora tutte le idee e i progetti che limitano la produzione di CO2, contrastando il cambiamento climatico e favorendo la coesione sociale”.

Nel 2013, Pavan fa il primo passo in questa direzione: in occasione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti mette per la prima volta in contatto fra loro molti dei protagonisti dei suoi articoli. L’iniziativa è un successo, tanto che l’anno dopo nasce l’associazione Giacimenti Urbani, promotrice oggi di una numerosissima serie di progetti green.

di Fabio Zaccaria

…continua a leggere l’articolo su FV N37>>