Ad Ancona, in un angolo di porto dimenticato tra gli scogli, il mare e l’antico Arco di Traiano, c’è una colonia di gatti; i gatti “marinai” come qualche bambino li chiama. La colonia si trova in quella zona del porto chiamata “la Rotonda”, dove pochi arrivano, se non gli ormeggiatori che hanno il loro quartier generale lì vicino, nella cosiddetta torre della Guardia Costiera. Come spesso accade, al passante distratto possono sembrare eleganti sfingi al di sopra di ogni necessità, ma sono esseri viventi: soffrono il freddo, la fame e la malattia. Da più di venti anni questi gatti sono un’istituzione per la città, anche se pochi si ricordano di loro.

Leggi tutto l'articolo >