Se un outfit total white è sinonimo di purezza ed eleganza, non c’è motivo per non far valere lo stesso anche per il make-up. Per questo tra i must have del nostro beauty look non possono mancare prodotti candidi come la neve. Il trucco total white ha iniziato la sua ascesa nel 2015 rimanendo ancora oggi di tendenza, forse merito del fatto che sta bene a tutte, sia a chi ha la pelle chiara, sia a chi porta ancora addosso i segni dell’abbronzatura. In più, è perfetto per ogni circostanza, dall’ufficio alla serata glam. Il segreto è quello di utilizzare il finish giusto in base all’occasione!

Al lavoro: per l’ufficio è da preferire la versione sfumata tipica dello strobing, tecnica che illumina l’incarnato puntando sull’effetto nude. In contrasto ai giochi d’ombra del contouring, lo strobing enfatizza i punti luce mettendo in risalto le parti più sporgenti del volto, principalmente tempie, fronte, zigomi, arco di Cupido (è la parte centrale del labbro superiore) e mento. Per realizzarlo correttamente, il primo passo è stendere una crema idratante luminosa, sulla quale applicare un fondotinta non opacizzante. Poi entra in gioco la luce, stendendo un velo di illuminante sui punti chiave del volto. Per un effetto duraturo, il tocco finale si sposa con una cipria, meglio se perlata. Questa tecnica si adatta bene a quasi tutte le condizioni, ma è da evitare in caso di pori dilatati, eccessiva sudorazione e se si ha un naso importante, perché verrebbe accentuato ancora di più…

di Sandra Colbacchin

Foto di AdobeStock

…continua a leggere l’articolo su FV N40>>