Che siano effetto dell’espressività o del tempo che passa, le rughe sono il segno tangibile della nostra capacità di invecchiare più o meno bene. La buona notizia è che combatterle non è una missione impossibile: oltre ai trattamenti con prodotti cosmetici, in nostro aiuto arriva anche la ginnastica facciale. Si tratta di un vero e proprio allenamento per dare tonicità al viso, come spiega il dottor Carlo Graziani, chirurgo oculoplastico, specialista dell’estetica dello sguardo: “Con la ginnastica facciale intendiamo una serie di esercizi che coinvolgono zigomi, fronte, palpebre, guance, mento, naso e collo attraverso la riproduzione di vocali e con diverse posizioni simili a smorfie”. Una vera e propria palestra per il volto, come la definisce l’insegnante di yoga Silvia Salvarani: “Sul viso abbiamo oltre settanta muscoli, ma ne servono pochissimi per le attività quotidiane come parlare, mangiare, aprire e chiudere gli occhi. Questo lavoro serve proprio per intervenire sulla muscolatura meno usata. Come per il corpo, anche qui il risultato dipende molto dalla determinazione della persona, oltre che dal punto di partenza”. Questo non vuol dire che si possa iniziare a qualsiasi età: “Sebbene sia una pratica priva di controindicazioni, consiglio alle giovanissime di astenersi. L’ideale sarebbe partire dai trentacinque anni” aggiunge la yoga coach.

 

di Sandra Colbacchin

…continua a leggere l’articolo su FV N31>>