Le tecnologie irrompono nella nostra vita, fornendoci strumenti ai quali mai avremmo pensato di appoggiarci per gestire il quotidiano. Il localizzatore satellitare per i nostri gli, ad esempio, è un dispositivo che popolava i nostri sogni proibiti, magari unitamente a una videocamera nascosta, che ci potesse rassicurare nel momento delle loro esperienze lontano da noi. Ma, ora che lo abbiamo realmente a disposizione, è bene usarlo?

Laura Vernaschi, psicologa del Centro clinico Il Cerchio di Cremona, ci avverte: “È difficile per noi umani non sentirci attratti dalla possibilità di avere sotto controllo il nostro cucciolo; tuttavia occorre distinguere il bisogno del genitore da quello di cui necessita un bambino per poter crescere e diventare autonomo, in grado di affrontare le difficoltà della vita”.

 

di Redazione

 

…continua a leggere l’articolo su FV N22>>