Anche quest’anno è arrivato il Natale, il momento più temuto da tanti ecologisti. Giorni di festa, certo, ma anche il periodo dell’anno in cui nostro malgrado ci troviamo costretti a fare scelte consumiste. Già, perché durante il mese di dicembre si potrebbero prendere tante ottime decisioni green, ma poi, per via della tradizione e di abitudini familiari inossidabili, spesso anche i più volenterosi rinunciano ad andare controcorrente e accettano la frase “Abbiamo sempre fatto così”. 

Va detto però che quest’anno avremo dalla nostra parte un’alleata insperata: Greta Thunberg. La giovane svedese sarà il convitato di pietra delle feste natalizie e grazie a lei questo potrebbe essere l’anno giusto per convincere parenti e amici a trascorrere un Natale più sostenibile. Ecco alcune idee per iniziare.

Regalare esperienze

Regalare un’esperienza significa evitare che tonnellate di materiali e risorse naturali vengano utilizzate per una strenna che ha buone chance di essere messa da parte già dopo un giorno. Alcune idee? Ce n’è per tutti i gusti: da un biglietto per il cinema a quello per una partita, da un abbonamento mensile a un corso di yoga o un laboratorio di cucina; ce ne sono anche a costo (quasi) zero: realizziamo noi stessi un coupon per un picnic o un’escursione.

Doni utili e zero waste

Quando è proprio necessario fare un regalo materiale, proviamo a farne uno che sia un buon compromesso tra gli interessi di chi lo riceverà e i nostri valori. Prediligiamo prodotti durevoli e di buona qualità, possibilmente utili. E perché no, puntiamo su un oggetto zero waste: una borraccia per l’acqua, una tazza riutilizzabile per il caffè, dei prodotti cosmetici senza imballaggio o una pianta. 

Un libro verde

Perché non usare il Natale per risvegliare la coscienza ecologista di familiari e amici? Alcune idee tra le nuove uscite? Il sussurro del mondo di Richard Powers (La nave di Teseo, 2019) o Possiamo salvare il mondo, prima di cena. Perché il clima siamo noi di Jonathan Safran Foer (Guanda, 2019)…

di Alessandro Pilo

Foto di AdobeStock

…continua a leggere l’articolo su FV N42>>