Tra le varie radici che uso in cucina la rapa rossa e la carota meritano il podio: le ricette in cui le si può  impiegare vanno dal dolce al salato e sarebbe possibile fare un menu completo solo con una di queste due radici! Dite che è impossibile!? Per esempio: un antipasto con carpaccio di rapa rossa, rucola, tarassaco e pistacchi, come primo i famosi ravioli di rapa rossa ripieni con un’alternativa vegetale al formaggio o guacamole, per secondo un hamburger di rapa rossa e infine il dolce, una mousse di rapa rossa e cioccolato! Visto? E con le carote è lo stesso… 

Non ci sono altre verdure così versatili, perlomeno non che io conosca o abbia sperimentato; forse solo la jicama, ma in Italia è pressoché impossibile trovarla e, quando riuscissimo, avrebbe costi insostenibili. 

Un’altra radice che trovo interessante, a parte lo zenzero, è il tarassaco, ottimo per un uso depurativo, antinfiammatorio, sgonfiante e disintossicante. Mi piace anche lavorare con radici molto “forti” tipo il rafano, dal quale si ricava il cren, una salsa estremamente piccante che dalle mie parti, in Veneto, si utilizza con il bollito (ahimè) e che io invece amo usare con la senape o per stemperare alcune verdure molto dolci. L’altra radice “forte” è il wasabi. Purtroppo il suo prezzo – della radice naturale intendo – è per noi inarrivabile, ma lo apprezzo anche in polvere e lo utilizzo per insaporire l’olio o pietanze più “morbide” alle quali dare un tocco in più come, ad esempio, i pisellini ricoperti di acero e wasabi, una vera delizia!

 

GELATO DI CAROTA AL GARAM MASALA

Ingredienti per 4 persone:

½ tazza di anacardi ammollati per minimo due ore

½ tazza di polpa di cocco

2 tazze o più di carote tagliate sottili

¼ di tazza di zucchero di cocco liquido o in polvere (o meno, se si gradisce meno dolce)

1 cucchiaino di succo di limone

1 cucchiaino o più di garam masala

un pizzico di sale

acqua qb (se necessaria)

 

Procedimento:

Frullare tutti gli ingredienti fino a ridurli in una crema liscia e senza grumi. Versare nella gelatiera per il tempo necessario e gustare!

 

di Elena Dal Forno

…continua a leggere l’articolo e le ricette su FV N27>>