Fanno capolino nei piatti di alta cucina e gourmet, colorandoli e conferendo loro un tocco di freschezza. Erbe aromatiche, fiori eduli e germogli sono sempre più presenti nelle migliori cucine d’autore, attente sia alla salute dell’ospite sia all’estetica della portata.

Ma da dove vengono questi alleati della più rinomata gastronomia? Alcuni di essi dall’Alto Adige, dove Alpin Herbs produce e mette in distribuzione 180 prodotti tra punte, foglie di piante aromatiche e fiori eduli, tutti selezionati e tagliati rigorosamente a mano. Thomas Spornberger, che si occupa di ricerca e produzione nell’azienda altoatesina, ci racconta le specificità di questi alimenti e le tendenze delle quali sono protagonisti.

Quando è iniziato l’impiego di questi elementi in cucina?

La tendenza s’è sviluppata storicamente dalla nouvelle cuisine, la quale già ai tempi di Napoleone utilizzava erbe e fiori per decorare i piatti. Negli ultimi anni l’alta cucina scandinava, con il ristorante Noma, ha dato tanti spunti in questo senso.

di Elisa Orlandotti

…continua a leggere l’articolo su FV N36>>