Ma dove andare in vacanza?

Anche i vegani, come tutto il genere umano guardano il calendario per pianificare le ferie. Siete nell’imbarazzo della scelta tra un tuffo al mare, il fresco della montagna o la permanenza in qualche tenuta di campagna?

In tutti i casi, siamo pronti a scommettere una cosa: davanti ai vostri occhi appaiono paesaggi meravigliosi scaldati dal sole estivo, in cui rilassarsi in armonia con la natura. Ma l’idillio si spezza se l’immaginazione va troppo oltre.

Per esempio, al mare vi proporranno grandi abbuffate di polipo e branzino. In montagna, potrebbe capitarvi di affittare uno chalet e di condividerlo, per uno sfortunato caso, con un cacciatore bracconiere. Se fate sport come downhill, mountain bike o climbing, saprete anche voi che le probabilità di trovare punti di ristoro dove servono panini vegan sono davvero basse. E la fame, sia al mare sia in alta quota è una brutta cosa. Le alghe non sono tutte commestibili. I cardi, alimento degli Alpini, non si trovano più tanto facilmente. Le ortiche vanno cotte, o pungono.

Per i vostri sogni di relax o di avventura ecco i nostri consigli per trovare proposte all’insegna dell’amore per l’ambiente e le sue creature. Dalla barca a vela, alle gite in montagna, da soggiorni in agriturismo, al mare. In Italia o fuori porta.

Tutti gli indirzzi e le mete selezionate dalla redazione per i nostri lettori su FunnyVegan n. 4.