Nel numero di FunnyVegan dedicato alla musica vogliamo curiosare tra i ferri del mestiere, cioè tra gli strumenti attraverso i quali rocker, metallari, popstar, cantautori o jazzisti producono note aggressive o suadenti, accompagnando (o trascinando!) il nostro stato d’animo in atmosfere armoniose e piene di energie positive.

Per farlo abbiamo chiesto aiuto a guide esperte, i Radiodervish, gruppo italo palestinese che da quindici anni dà alle stampe album world, nei quali ricerca e contaminazione sono basilari. Abili strumentisti e musicisti versatili, Nabil, Michele e Alessandro, che hanno tra i numerosi fan molti vegani, hanno gentilmente accettato di aiutarci a comprendere come sono costruiti chitarre, bassi, tamburi e quant’altro e, meraviglia delle meraviglie, ci hanno svelato un mondo sempre più cruelty free!

di Elisa Orlandotti

Articolo compelto su FunnyVegan n9