Il Natale è alle porte, ma quest’anno la famiglia Visintin (gli presto il mio cognome per comodità e per consonanza emotiva) ha deciso di non fare regali a nessuno. Dicesi: nessuno! Si è riunita in seduta plenaria e ha deliberato la sua piccola rivoluzione. 

Basta con questa costrizione. Lotta al consumismo, al fanatismo, al conformismo.  

– E all’esorcismo!

…aggiunge il piccolo Carletto che ha 12 anni e perde le sue giornate davanti a videogame popolati da zombie e indemoniati.

Dice la signora Valeria: 

– Scriveremo dei bigliettini ai parenti più stretti e agli amici più cari spiegando che vogliamo impiegare i soldi dei regali in modo più utile e degno.

– Mi prendete lo smartphone nuovo???

– No, Mimma, no. L’idea sarebbe diversa. Un contributo a una iniziativa sociale, non so, vedremo…

I contorni non sono ancora stati delineati. Ma, insomma, il proposito è ferreo. 

Lo è, per lo meno, sinchè, appena dopo cena, non squilla il telefonetto nella tasca del signor Massimo. 

È Elisa Sandriani:

– Ci avete fatto il bidone al primo novembre. Stavolta, non accettiamo un no, dai venite da noi domani sera. Ceniamo e ci scambiamo i regali!

Preso in contropiede, Visintin vacilla: 

– Ecco, noi quest’anno abbiamo pensato che il consumismo e la lotta di classe, l’esorcismo…”

– Ahahahah, che burlone! Vi aspettiamo!

– Ah…

– E con i regali, mi raccomando!

I Sandriani sono amici di vecchia data. Testimoni di nozze, padrini di Mimma e Carletto. Impossibile negarsi. Ma non si può nemmeno cedere del tutto. 

– Mi rifiuto di comprare regali. Al massimo, ricicliamo qualcosa!

Summit di famiglia.

– Loro amano i libri. Ci hanno appena consegnato il cofanetto di tutte le opere di Pirandello. Con un solo dono, ce la caviamo.

– Massimo, dimentichi che i Sandriani si attengono strettamente al regime vegano.

– E allora? Mica si mangia, il Pirandello.

– Sciocco. Quel cofanetto ha la rilegatura in pelle!

– Accidenti. E allora? Quel Barolo del 2005 che abbiamo in cantina?

– Ma sei matta? Come niente c’è qualche residuo animale…

di Valerio M. Visintin

Foto di AdobeStock

…continua a leggere l’articolo su FV N42>>