Se adorate il momento della colazione e cercate nuove idee golose da realizzare, vi sarà forse capitato di curiosare sui social e trovare biscotti infiocchettati, porridge colorati e torte golose del profilo Instagram @LacolazionediSara. Dietro queste bellissime immagini c’è una giovane torinese, che ha trasformato la sua passione in una vera e propria attività di vendita. Si chiama Sara Piva e, vista la cura che mette nelle sue creazioni, morivamo dalla voglia di farci raccontare la sua avventura e donare ai nostri lettori un paio di sue ricette da provare appena svegli. 

Chi è Sara? Dove vivi e cosa fai nella vita? 

Sono una ragazza semplice, che per molto tempo ha cercato di capire quale fosse la sua strada e l’ha intrapresa in un modo piacevolmente inaspettato. Sono una sognatrice, lo sono sempre stata, da bambina sognavo a occhi aperti quando guardavo fuori dal finestrino della macchina di mio papà. Poi gli studi artistici hanno contribuito ad affinare la mia creatività e la mia immaginazione anche se non sapevo in che modo queste capacità mi avrebbero aiutata nella vita reale. Sono nata e cresciuta a Torino, mi sono laureata in Storia e subito dopo ho frequentato all’Accademia di Belle Arti il biennio in Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio artistico contemporaneo. 

Da pochi mesi ho aperto la mia prima attività. Non mi piace definirmi una pasticciera, preferisco dire che creo dolci per la colazione, senza latte e senza uova.


Come è nata l’idea di aprire la pagina Instagram La colazione di Sara? Chi ti aiuta nella tua attività?

Dico sempre che se l’avessi pianificato a tavolino il progetto non sarebbe mai nato.

Quattro anni fa ho scoperto di essere intollerante alla caseina, ovvero alla proteina del latte vaccino e alle uova. All’inizio è stato difficile, dato che per stare meglio avrei dovuto modificare in maniera consistente tutta la mia alimentazione perché, si sa, questi due alimenti si trovano in moltissime preparazioni (soprattutto in quelle industriali). Comunque da qualche parte dovevo iniziare e sono partita proprio dalla colazione…

di Sonia Giuliodori

…continua a leggere l’articolo su FV N45>>